Fine campeggio: il ritorno delle mucche in stalla

Il giorno dopo la prima nevicata, a neve ormai sciolta e prati verdi, le mucche sono tornate in stalla: a più riprese, sul rimorchio trainato dal trattore.

vacche in corriera,  old style, dopo la nevicata del giorno prima si torna in stalla :-)

In tre a organizzare il trasporto, compreso l’autista. Una buona metà mattinata di lavoro.

vacche montano in corriera  _7004210 come oggetto avanzato-1

Il fido mandriano a controllare l’operazione Vacche in corriera, s’intende.

vacche in corriera sotto l'occhio del mandriano_7004188 come oggetto avanzato-1

Annunci

6 pensieri su “Fine campeggio: il ritorno delle mucche in stalla”

    1. Grazie Emanuela, la cosa fondamentale che mi ha deciso per l’acquisto di questo Amelanchier è che, a differenza dei suoi parenti, non soffre di Oidio, immancabile in estate (e qui le estati sono fresche e non manca acqua o umidità notturna).
      Cresce veramente contenendosi in larghezza.
      I frutti fanno schifo, però (san come di erba) e gli uccelli li snobbano.
      🙂
      Bel fogliame giallo autunnale.
      🙂

      Mi piace

      1. sai invece come mai io cercavo notizie di questo arbusto … alcune amiche me lo avevano regalato, ma purtroppo da noi è durato un unico anno, poi non ha proprio retto la nostra siccità e il caldo intenso

        ora che sono più esperta, pensavi di riacquistarlo, trovandogli una posizione leggermente ombreggiata, solo che dovrei impiantarlo al limitare del bosco e quindo non lo vedrei mai

        per cui penso che cambierò varietà 🙂

        Mi piace

      2. Leggi qui:

        http://books.google.it/books?id=OUultGS6Z1MC&pg=PA284&lpg=PA284&dq=amelanchier+note+colturali&source=bl&ots=cT9AAaUZGh&sig=Naxq_EJ_-GkfcXzRV-q67vNynDQ&hl=it&sa=X&ei=BOc3T-LOCNG6-AbUzumdAg&ved=0CEYQ6AEwBQ#v=onepage&q=amelanchier%20note%20colturali&f=false

        Io l’ho irrigato, e molto, all’impianto. E gli ho preparato una gran bella buca.
        Devo dire che ha sempre goduto degli agi dell’impianto di irrigazione, oltre che delle nostre notti fresche. Le altre varietà sono sempre (anche i vivaio) soggette all’oidio.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...